Mercoledì, 26 Settembre 2018
REGGIO CALABRIA

Bocche cucite agli interrogatori di garanzia

Oggi interrogatori di garanzia delle due operazioni Sistema e Assenzaio condotte dalla Dda di Reggio che hanno smantellato un gruppo mafioso imprenditoriale.

Degli otto indagati comparsi davanti al gip Domenico Santoro, in 5 si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Tra questi Dominique Suraci, imprenditore ex consigliere comunale per due legislature, e Giuseppe Rechichi, ex direttore della società mista Multiservizi, Giuseppe Crocè, Soloua Senia e Vincenzo Ferrigno. 

Hanno risposto invece Luciano Falcomatà e Costanza Ada Riggio, indagata per corruzione elettorale, che a capo di un istituto di formazione garantiva promozioni in cambio di voti all'imprenditore Suraci.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X