Sabato, 15 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
COLLEGAMENTI MARITTIMI

Il Governo taglia i
fondi e la Metromare
si ferma a giugno

metromare, Reggio, Messina, Archivio
metromare

Quando scadrà il pubblico incanto bandito nel 2009 – ha durata triennale, il termine ultimo, improrogabile, è il 30 giugno 2013 –, la cosiddetta metropolitana dello Stretto è destinata a fermarsi definitivamente. I tempi per salvare il servizio sono ristrettissimi, come confermano al Dipartimento dei Trasporti: «Senza risorse la gara non può essere bandita, le procedure avrebbero dovuto essere già avviate, siamo seriamente preoccupati», afferma il dirigente Germano Maione. Il servizio di collegamento veloce tra le due sponde dello Stretto è stato assegnato al Consorzio Metromare, costituito quattro anni fa da Rfi e da Ustica Lines. È stato preceduto, accompagnato e seguito da innumerevoli polemiche sia in ordine all’efficienza del trasporto marittimo sia riguardo agli orari e al collegamento con l’aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X