Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
REGGIO

Veolia, 160 lavoratori
col fiato sospeso

veolia, Reggio, Archivio
veolia

Crac Veolia. La società si incontrerà con i sindacati a Lucca forse il 7 novembre. all’odg dell’incontro, all’Associazione industriali, la trattazione dello spinoso tema della messa in mobilità di tutto il personale dipendente. Dopo pochi giorni dal vertice in Toscana gli impianti calabresi e non solo saranno definitivamente abbandonati dal colosso franco-italiano. Il vertice si svolgerà a Lucca perché solo nel capoluogo toscano la società “Gestioni ambientali snc” può contrattare per tutti i dipendenti del gruppo. Ricordiamo, infatti, che la società è nata nell'aprile scorso, riunendo le cinque realtà italiane facenti capo a Veolia, operative nel settore dello smaltimento dei rifiuti. Ne è capofila la Tec (Termo Energia Calabria spa), a cui si aggiungono Tev spa (Termo Energia Versilia), Vercelli Energia, Vsai (Veolia Servizi Ambientali Industriali) e Vsat (Veolia Servizi Ambientali Tecnitalia). Proprio in vista dell’imminente termine fissato a giorni il personale in servizio, circa 160 unità in Calabria suddiviso tra gli impianti di Gioia Tauro, Reggio Calabria, Rossano, Crotone e Siderno, sono in bilico e devono essere garantiti con la clausola di automatico passaggio alle dipendenze del nuovo soggetto che arriverà. Di questo le parti sindacali discuteranno con il commissario Vincenzo Speranza per il superamento dell’emergenza rifiuti, il 6 novembre.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook