Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio PalaGiustizia, la Bentini pronta a chiudere il cantiere
REGGIO

PalaGiustizia, la
Bentini pronta a
chiudere il cantiere

palagiustizia, Reggio, Archivio
cantiere palagiustizia reggio

Lo sciopero nel cantiere di Sant’Anna continua. I lavoratori impegnati nella costruzione del nuovo Palazzo di Giustizia si sono fermati ormai da quasi un mese in attesa di ottenere il pagamento dei loro salari e anche di avere risposte convincenti sul loro futuro e su quello dell’opera. Una situazione che comunque si trascina stancamente fin dalla scorsa estate e che viene seguita con il fiato sospeso anche dalle (molte) ditte che stanno eseguendo lavori in subappalto che vedono sempre più palpabile il rischio di “saltare”. Le brutte notizie hanno anche il vizio di non fermarsi mai. Una tira l’altra. S’inseguono e si rincorrono, innescando quasi una gara al massacro. E, infine, arriva
il segretario generale della Filca- Cisl Nino Botta a mortificare, suo malgrado, le speranze reggine di potere vedere un giorno completato il tanto atteso PalaGiustizia. «Da Faenza, purtroppo, non giungono notizie confortanti –afferma il sindacalista –. Il responsabile del personale della Bentini attende notizie dalla commissione straordinaria per
conoscere quali intenzioni essa ha in merito al credito che l’impresa vanta. Se ci sarà uno spiraglio convincente la ditta proseguirà i lavori, altrimenti convocherà i sindacati per aprire la procedura di mobilità dei lavoratori».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook