Lunedì, 24 Settembre 2018
REGGIO

Comune, sul “buco” via
alla ricostruzione

palazzo s. giorgio, Reggio, Calabria, Archivio
municipio reggio calabria 2

  Parte ufficialmente quella che la Commissione straordinaria ha concepito come “o p e r a z i one verità”. Da stamane, infatti, i dirigenti saranno coinvolti in una ricognizione del grado di attuazione dei programmi e in una costante verifica generale degli equilibri di bilancio. Un’operazione che, secondo la terna dei commissari, si è resa necessaria per rispondere in futuro con chiarezza e precisione alle richieste della Corte dei Conti nella rappresentazione dei dati contabili e di bilancio. Come è spiegato nella circolare indirizzata ai dirigenti dei vari settori della vita comunale, che annuncia l’a t t i v azione del programma di periodica ricognizione e aggiornamento del monitoraggio sulla situazione finanziaria dell’E nte, l’iniziativa ha una triplice finalità: «Verificare, prendendo in considerazione ogni aspetto della gestione finanziaria, il permanere degli equilibri di bilancio; intervenire, qualora gli equilibri di bilancio siano intaccati, deliberando misure idonee a ripristinare la situazione di pareggio; monitorare, tramite l’analisi della situazione contabile, lo stato di attuazione dei programmi di spesa intrapresi dall’A m m i n istrazione ». La Commissione guidata dal prefetto Vincenzo Panico e composta dal vice prefetto Giuseppe Castaldo e dal funzionario Dante Piazza, ritiene che «l’attuazione da parte di tutti i dirigenti della ricognizione, e dei periodici aggiornamenti della stessa, comporterà un progressivo miglioramento dell’organizzazione interna, rendendo ciascun dirigente maggiormente partecipe alla formazione del bilancio », nella convinzione che «il confronto fra programmato ed eseguito fornirà anche un bacino di informazioni da utilizzare per migliorare la programmazione ». I dati che i dirigenti devono comunicare sono esclusivamente quelli risultanti o desumibili dalla documentazione agli atti del settore di riferimento a partire dal 2007. Nei modelli allegati sono stati inseriti dati a tirolo meramente esemplificativo: «Qualsiasi chiarimento, o nota esplicativa relativa ai dati contabili delle tabelle “entrate” e/o “spese”, andrà riportato in calce alle medesime, oppure in fogli separati, inserendo nelle tabelle il necessario richiamo. Quasi sempre le tabelle destinate a ricevere i dati contengono un numero di righe e colonne tali da oltrepassare i limiti di una sola pagina. Per rendere più agevole la compilazione è opportuno mantenere, in ogni pagina, la visibilità delle intestazioni delle righe e delle colonne, in modo da evitare banali errori di imputazione dei dati».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X