Lunedì, 24 Settembre 2018
COMUNE

A tre mesi dall'insediamento parlano i commissari

comune sciolo per mafia, Reggio, Calabria, Archivio

Sono passati tre mesi dal quando con un provvedimento del Consiglio dei ministri il comune reggino è stato sciolto per contiguità con la criminalità organizzata. A distanza di quasi cento giorni i commissari Vincenzo Panico, Giuseppe Castaldo, Dante Piazza e i tecnici che li affiancano (i dottori Gullì, Gangemi e Consiglio) hanno spiegato alla città le linee guida su cui si muove la loro azione amministrativa. Due hanno chiarito i commissari sono le priorità che alimentano i provvedimenti: evitare il dissesto e allontanare il pericolo d'infiltrazione della criminalità organizzata nell'ente.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X