Domenica, 23 Settembre 2018
'NDRANGHETA

Sette condanne a Torino
per estorsioni

fratelli tropiano, Reggio, Calabria, Archivio
giustizia
Tutti condannati dal gup di Torino gli imputati nel processo sulle tentate estorsioni, "legate ad ambienti della 'ndrangheta'', seguito all'operazione Tempus Venit dei carabinieri di Aosta. Le pene inflitte sono di 6 anni e 8 mesi per Giuseppe Facchinieri (51) di Marzabotto (Bologna), 5 anni e 8 mesi per Giuseppe Chemi (51) di Castel d'Aiano (Bologna), 5 anni per Michele Raso (49) di Cinquefrondi (Reggio Calabria), 5 anni e 10 mesi per Roberto Raffa (36) di Aosta, e un anno e 4 mesi ciascuno per Salvatore Tropiano (56 anni), Romeo Tropiano (50) e Giuseppe Tropiano (58). Per i fratelli Tropiano (Salvatore e Giuseppe di Aosta e Romeo residente del reggino) è stata esclusa l'aggravante del "metodo mafioso" e sono stati dunque condannati per favoreggiamento. Iniziato nell'autunno scorso, il processo si è svolto con rito abbreviato. Coordinata dalla Dda di Torino (pm Stefano Castellani) e dalla Procura di Aosta (pm Daniela Isaia), l'indagine era partita dai tentativi di estorsione ai danni degli imprenditori Giuseppe Tropiano e Luigi Monteleone. Facchinieri, Chemi, Raso e Raffa erano agli arresti dal dicembre del 2011 per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. I fratelli Tropiano erano stati denunciati in stato di libertà per favoreggiamento aggravato dal metodo mafioso: secondo l'accusa non avrebbero denunciato il tentativo di estorsione subito.(ANSA)

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X