Sabato, 22 Settembre 2018
CAULONIA

Cadaveri carbonizzati,
preso DNA a familiari
presunte vittime

E' stato effettuato oggi, nell'obitorio dell'ospedale di Locri, l'esame autoptico ed il prelievo del Dna sui due cadaveri carbonizzati trovati giovedì scorso in una zona di campagna a sei chilometri da Roccella Ionica, nel comune di Caulonia, all'interno di un'automobile Alfa Romeo 147 usata da Francesco Coluccio, di 41 anni, già noto alle forze dell'ordine. I medici legali incaricati dalla Procura di Locri hanno provveduto anche a prelevare il Dna di alcuni familiari delle presunte vittime per la comparazione: lo stesso Coluccio e Maurizio Femia, di 39 anni, di Marina di Gioiosa. I due, secondo le indagini fin qui svolte dalla polizia e dai carabinieri, mancano dalle rispettive abitazioni da mercoledì scorso. I due, secondo gli investigatori, sarebbero stati uccisi, probabilmente a colpi di pistola, in un luogo diverso e in seguito legati, caricati nella vettura, portati in contrada Domolà e qui bruciati con tutta l'auto. Il duplice omicidio, secondo gli inquirenti, rientrerebbe in un regolamento di conti all'interno della criminalità della zona. (ANSA).

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X