Mercoledì, 19 Settembre 2018
REGGIO

Chizzoniti ricostruisce
il sistema Rappoccio

rappoccio, Reggio, Calabria, Archivio

Il processo. Sotto accusa Antonio Rappoccio, ex consigliere regionale della Calabria ed uomo di punta del partito Repubblicano calabrese, che aveva conquistato un seggio a Palazzo Campanella dopo le elezioni dell’aprile 2010 nella lista “Insieme per la Calabria”. Il politico risponde davanti al Tribunale collegiale presieduto da Andrea Esposito di associazione a delinquere semplice, corruzione elettorale aggravata, truffa e peculato. La pubblica accusa è rappresentata in aula dal pm Annalisa Arena.

Chizzoniti. Sul banco dei testimoni, ieri pomeriggio in Tribunale al Cedir, l’avvocato Aurelio Chizzoniti, il grande accusatore e il consigliere regionale che è subentrato a Palazzo Campanella dopo l’arresto di Antonio Rappoccio. L’avvocato Aurelio Chizzoniti, rispondendo alle domande del pm e dei difensori di parte civile, ha ricostruito il sistema Rappoccio, il meccanismo attraverso il quale l’ex consigliere regionale della Calabria prometteva posti di lavoro fantasma in cambio del voto. È slittato all’udienza del 22 aprile il controesame della difesa.

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook