Giovedì, 20 Settembre 2018
COMUNE

Caos Multiservizi, Palazzo San Giorgio sotto assedio

protesta multiservizi, Reggio, Calabria, Archivio
I dipendenti della Multiservizi "assaltano" il Comune

Disperazione, rabbia, ma anche forte senso di impotenza. C’è tutto questo dietro l’assalto di Palazzo San Giorgio da parte dei dipendenti di Multiservizi. Una protesta improvvisa scattata ieri mattina in concomitanza con l’arrivo in città del presidente del Senato Piero Grasso. I lavoratori sono “entrati in azione” intorno alle 10 e trenta, prima avevano protestato durante il passaggio del corteo della “Gerbera Gialla”. In pochi minuti il caos: l’ingresso del Comune è stato invaso dai lavoratori che si sono spinti fino ai piani superiori. Nei primi concitati minuti un’impiegata dei vigili urbani Ida Lazzaro è stata colpita ed è stata soccorsa da alcuni dipendenti e per precauzione è stata trasportata all’ospedale. Per fortuna solo qualche livido e qualche contusione alla spalla (7 giorni di cure). Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che hanno creato un vero cordone umano davanti all’ingresso del Municipio. Poi le urla, la richiesta ai commissari di fare un passo indietro, di non procedere con la privatizzazione, di non licenziare. Nessuno a dire il vero aveva parlato di licenziamenti immediati ma che la strategia dei commissari è quella di rivolgersi all’esterno è ormai nota. Da questo il timore, più che fondato, che la garanzia occupazionale attuale possa svanire.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook