Lunedì, 24 Settembre 2018
PALMI

Compravano senza pagare,
i nomi degli arrestati

Usavano false generalità e utenze telefoniche intestate a prestanome per la stipula di falsi contratti e fideiussioni con aziende operanti nel settore della moda, delle autovetture di lusso, dei gioielli che poi saldavano con assegni privi della copertura finanziaria. Era questo il modus operandi di un'organizzazione dedita alle truffe sgominata dai carabinieri di Palmi. I militari hanno arrestato stamani sette persone, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Gaspare Spedale, su richiesta del procuratore di Palmi Giuseppe Creazzo e del pm Giulia Pantano, accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe, ricettazioni e reati contro il patrimonio. In carcere sono finiti Salvatore Condello, di 33 anni, Carmelina Pisante (33), Gaetano Condello (40), Francesco Sgrò (39) e Andrea Torre (52). Ai domiciliari sono stati posti Domenico Antonio Pisante (32) e Rosanna Pugliese (31). L'associazione, secondo l'accusa, ha operato sull'intero territorio nazionale, compiendo numerosi reati, in prevalenza truffe, per poi reinvestire i proventi in altre attività illecite. Nell'ambito dell'inchiesta, un'ottava persona è stata sottoposta alla misura dell'obbligo di dimora nel comune di residenza. Sono in corso, inoltre, le operazioni di sequestro di cinque attività commerciali e due conti correnti intestati agli arrestati e ritenuti provento delle illecite attività alla cui esecuzione ha partecipato anche personale specializzato della guardia di finanza. Il valore dei beni è in corso di quantificazione. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X