Domenica, 23 Settembre 2018
REGGIO CALABRIA

Per gelosia sfregia
l'ex cognata

Ha accoltellato la sorella dell'ex convivente per gelosia, provocandole uno sfregio permanente al volto e poi è scappato. E' accaduto a Reggio Calabria dove i carabinieri hanno arrestato un cittadino straniero georgiano, Zviad Surguladze, di 42 anni. L'uomo per evitare l'arresto si è camuffato con una parrucca e gli occhiali. I carabinieri sono riusciti comunque ad identificarlo ed arrestarlo.

L'uomo ha raggiunto l'ex cognata nel palazzo e, dopo averla scaraventata contro un muro, l'ha bloccata colpendola ripetutamente al collo ed al labbro superiore. La vittima ha cercato di difendersi ed ha riportato altre ferite alle mani. Durante l'aggressione, Zviad Surguladze continuava ad urlare che l'avrebbe uccisa. Le urla della donna hanno richiamato l'attenzione dei condomini i quali hanno cercato di soccorrere la vittima. L'uomo è quindi scappato facendo perdere le sue tracce. I carabinieri hanno raccolto le testimonianze e sono riusciti ad accertare che l'autore dell'aggressione era il quarantaduenne georgiano. I controlli si sono concentrati principalmente nei confronti dei parenti del quarantunenne e dell'abitazione dove era ai domiciliari fino a pochi giorni prima dell'aggressione. Dopo numerose segnalazioni i carabinieri si sono recati in una farmacia dove, tra i clienti in coda e nonostante si fosse camuffato con baffi ed una parrucca, è stato individuato il georgiano che è stato bloccato ed arrestato. Nelle indagini è emerso che l'uomo già in passato aveva avuto comportamenti minacciosi ed ingiuriosi nei confronti della ex-convivente. Oltre alle minacce e alle ingiurie in un'occasione il Surguladze aveva spento la sigaretta sulla guancia della donna. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X