Domenica, 23 Settembre 2018
REGGIO CALABRIA

Estorsione e intestazione
beni, 7 arresti

cosca nasone gaietti, Reggio, Calabria, Archivio

Sette persone sono state arrestate dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria in una operazione contro la cosca 'Nasone - Gaietti di Scilla. Gli arresti sono stati eseguiti in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Reggio Calabria che ha accolto la richiesta della Dda. Vengono contestati i reati di associazione mafiosa, tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose e intestazione fittizia di beni

Le indagini sono avviate nel giugno del 2011 dopo l'arresto, per estorsione, di Giuseppe Fulco, e rientrano in una più ampia inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria nei confronti della cosca che ha già portato all'arresto di 17 persone ed al sequestro di beni per complessivi 15 milioni di euro. Le indagini, secondo gli investigatori, hanno consentito di confermare "l'esistenza a Scilla di un'associazione mafiosa denominata cosca Nasone-Gaietti costituita ed organizzata al fine di assumere il controllo sul territorio del comune di Scilla delle attività economiche, degli appalti pubblici e privati a mezzo estorsioni, intimidazioni sugli imprenditori, avvalendosi per dette finalità della forza e dell'intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento che ne deriva". (ANSA)

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X