Lunedì, 24 Settembre 2018
'NDRANGHETA

Reggio, arrestato
il boss latitante
Pietro Labate

pietro labate, Reggio, Calabria, Archivio
polizia

La squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato il latitante Pietro Labate, di 62 anni, boss dell'omonima cosca egemone nel quartiere Gebbione della città. Il suo nome era stato recentemente inserito nell'elenco dei latitanti più pericolosi a livello nazionale. Labate, accusato di associazione mafiosa ed estorsione, era latitante dall'aprile 2011, quando sfuggì alla cattura nell'operazione "Archi" nell' ambito della quale erano stati arrestati dalla squadra mobile capi e gregari delle cosche Tegano e Labate. A luglio del 2012 è stato condannato in primo grado a 20 anni di reclusione. Labate è stato individuato a Reggio Calabria al termine di lunghe indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia. (ANSA).

Labate è stato individuato nella tarda serata di ieri nel quartiere Gebbione, quello su cui esercita la sua influenza la cosca, dagli investigatori della squadra mobile reggina che da oltre un anno erano sulle sue tracce. Il latitante, alla vista della polizia, ha tentato la fuga, ma gli agenti lo hanno immediatamente immobilizzato ed ammanettato. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in Questura alle 11.00. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X