Venerdì, 21 Settembre 2018
REGGIO

Prende forma l’area
integrata dello Stretto

La “Stretto Servizi Industrie srl”è già realtà. La società costituita da Confindustria Messina e Confindustria Reggio Calabria è stata presentata nella sede degli industriali reggini. I lineamenti del nuovo soggetto, fortemente voluto con lo scopo di erogare servizi di carattere tecnico-organizzativo a beneficio delle imprese dell’area dello Stretto, sono stati illustrati dai presidenti delle due associazioni territoriali, Ivo Blandina e Andrea Cuzzocrea. All’incontro ha partecipato anche Alessandro Laterza, vicepresidente nazionale di Confindustria con delega al Mezzogiorno. La società ha come mission quella di agevolare lo sviluppo del sistema associativo e di sostenere la crescita competitiva delle Pmi dell’area dello Stretto. Il suo Cda è “nobile”essendo composto dagli stessi vertici delle due associazioni degli industriali: il presidente è Andrea Cuzzocrea, l’amministratore delegato Ivo Blandina, ed è completato da Antonino Foti, presidente di Ance Giovani Reggio Calabria. «La “Stretto Servizi Industrie” – ha affermato Andrea Cuzzocrea – non è solo una società che si prefigge l’obiettivo di agevolare lo sviluppo e la crescita competitiva della aziende del territorio. È anche, soprattutto, un concreto atto verso l’effettiva integrazione dell’area dello Stretto. Un’integrazione che nasce “dal basso”. Dal sistema confindustriale, che fa rete per mettere a disposizione degli imprenditori servizi e competenze. Non più tardi di quattro anni fa – ha proseguito Cuzzocrea –Reggio Calabria fu inserita tra le città metropolitane d’Italia. In questa direzione anche Confindustria Reggio Calabria, dopo aver dato vita alla sua riorganizzazione interna e aver costruito una sua nuova immagine all’esterno, ha deciso di puntare subito sull’integrazione con Messina. La nuova società – ha aggiunto Cuzzocrea – darà sostanza in campo economico a un’area metropolitana dello Stretto». Piena condivisione d’intenti da parte di Ivo Blandina, presidente di Confindustria Messina, che si è detto «entusiasta per questo grande passo verso l’integrazione delle attività confindustriali sulle due sponde dello Stretto. È il primo momento in cui concretamente si riescono a tracciare obiettivi e prospettive comuni. A breve organizzeremo un “business speed date” tra Reggio e Messina. Prevediamo, inoltre, un incontro fra i diversi esponenti delle due comunità imprenditoriali, quella reggina e quella messinese, per allineare e condividere competenze ed esperienze, costruendo nuove opportunità di business. Auspichiamo anche l’abbattimento dei limiti territoriali ed istituzionali che molto spesso, in passato, hanno condizionato l’azione delle due associazioni territoriali. È il mercato a chiedercelo –ha concluso il presidente degli industriali messinesi – e per essere protagonisti dobbiamo essere più bravi, più competitivi e più uniti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X