Venerdì, 21 Settembre 2018
REGGIO

Estorsioni sulla strada 106, due condanne
in abbreviato

'ndrangheta sulla 106, Reggio, Calabria, Archivio
Il Cedir sede degli uffici giudiziari

Sei anni e otto mesi a Filippo Fontana e due anni e otto mesi a Giovanni Gullì. Questo l'esito del giudizio abbreviato celebrato nell'ambito del procedimento "Affari di famiglia" scaturito dall'operazione che svelò le ingerenze delle cosche Latella-Ficara e Iamonte nei lavori di ammodernamento e messa in sicurezza della SS106 ionica, nel tratto del basso Ionio che va collega Reggio Calabria a Melito Porto Salvo.
Il Giudice per l'udienza preliminare ha condannato Fontana per associazione mafiosa e tentata estorsione, mentre Gullì è stato ritenuto colpevole solo di tentata estorsione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X