Lunedì, 24 Settembre 2018
OPERAZIONE METROPOLIS

La Dda ha chiesto 31 rinvii a giudizio

Dietro alcuni tra i più rilevanti investimenti nel settore immobiliare turistico-residenziale della Locride ci sarebbero le famiglie degli Aquino di Marina di Gioiosa Ionica e dei Morabito di Africo. Su questa ipotesi investigativa si fonda l’indagine antimafia denominata “Metropolis”, con la quale lo scorso marzo la Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura distrettuale di Reggio Calabria, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere, nei confronti di 20 soggetti, ritenuti a vario titolo legati alle potenti consorterie dei Morabito e degli Aquino. Ha altresì proceduto a  un maxi sequestro di beni mobili, immobili, società commerciali e villaggi turistici per un valore di circa 450 milioni di euro. L’indagine è stata eseguita dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Reggio Calabria, dello Scico di Roma e del Gruppo di Locri della Guardia di Finanza, coordinati dal Procuratore aggiunto della Dda reggina Nicola Gratteri, e dal sostituto procuratore Paolo Sirleo. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X