Mercoledì, 19 Settembre 2018
REGGIO

Incandidabili l’ex
sindaco Arena e altri
sette amministratori

demetrio arena, Reggio, Calabria, Archivio

Lo scioglimento per contiguità mafiose del Consiglio comunale di Reggio era stato deciso a ottobre scorso, ieri è arrivata la decisione sull’incandidabilità degli amministratori citati nella relazione d’accesso antimafia. I giudici della prima sezione civile del Tribunale hanno dichiarato l’ex sindaco Demetrio Arena, gli ex assessori Walter Curatola, Giuseppe Martorano, Pasquale Morisani, Giuseppe Plutino, Luigi Tuccio, gli ex consiglieri Giuseppe Eraclini e Sebastiano Vecchio «incandidabili alle elezioni regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali limitatamente al primo turno elettorale successivo allo scioglimento del Comune di Reggio Calabria». Il procedimento finalizzato a ottenere la declaratoria di incandidabilità è stato, invece, rigettato nei confronti degli ex consiglieri Nicola Paris, Nicola Irto e Bruno Bagnato. Il provvedimento si sviluppa in 120 pagine nelle quali vengono spiegate le motivazioni di impedire agli ex amministratori di potersi candidare alle elezioni del prossimo anno. Il Tribunale censura pesantemente gli ex amministratori fino a scrivere: «L’Ente comunale è risultato così non solo vulnerabile rispetto al potere delle ’ndrine locali, ma di fatto a queste permeabile, generando un pericoloso vulnus nel doveroso rigore granitico della legalità amministrativa ».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook