Martedì, 18 Settembre 2018
REGGIO

Rubati farmaci
antitumorali agli
Ospedali Riuniti

ospedali riuniti, Reggio, Calabria, Archivio

 Il responsabile della farmacia degli Ospedali Riuniti, ieri mattina, è rimasto di sasso. Impietrito. Ha trovato la porta forzata e, fatto qualche passo, gli scaffali della farmacia drammaticamente vuoti. Immediatamente è scattato l’a llarme. Sul posto del furto sono intervenute le Volanti della Polizia e poi gli specialisti della sezione Scientifica, diretta dal vicequestore aggiunto Diego Trotta, alla ricerca di qualche traccia utile per potere identificare i componenti della banda di ladri che, nella notte tra sabato e domenica, si sono introdotti nel magazzino del grande ospedale e hanno “prelevato” farmaci per un valore che ancora non è stato quantificato. Da una prima e sommaria analisi sembrerebbe che il valore del furto potrebbe aggirarsi in circa mezzo milione di euro. Una cifra enorme ma ancora tutta da verificare. Quel che è certo è che i malviventi avrebbero sottratto principalmente farmaci antitumorali e prodotti a base di oppiacei, utilizzati in particolare nelle terapie analgesiche. «Ancora non siamo riusciti a stimare l’effettivo valore di tutto quello che è stato sottratto dalla farmacia – ha dichiarato Enzo Sidari, il direttore sanitario dei “Riuniti” –, tuttavia il valore sarà sicuramente ingente. Si tratta di farmaci costosissimi, principalmente destinati a pazienti di Oncologia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook