Giovedì, 20 Settembre 2018
ROSARNO

La sonda spaziale di
due calabresi batte
il record italiano

sonda spaziale, Reggio, Calabria, Archivio

Due giovani rosarnesi, astrofisici amatoriali, sono riusciti nell’intento di portare la Calabria nello spazio. Si tratta di Antonino Brosio (25 anni) e Giuseppe D’Agostino (26), che hanno compiuto una missione scientifica di alto livello, mettendo a frutto la propria intelligenza ed utilizzando i propri risparmi, senza aiuto pubblico alcuno. Lo scorso 14 luglio, da Castel Forte (Latina), hanno lanciato un pallone-sonda, alimentato ad elio, che ha raggiunto la quota record di 39.865 metri, superando il precedente primato italiano che era di 39.614 metri. Lo hanno battezzato “progetto Horus 1”, il primo del genere in Calabria, portato a compimento in collaborazione con altri due giovani rosarnesi, Gianluca D’Agostino, chimico del gruppo, ed Eduardo Gallucci, progettista dei sistemi elettronici.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook