Domenica, 21 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
LA PROTESTA

Reggio, il testimone di giustizia Barreca in sciopero della fame no-stop

Filippo Barreca da tre giorni ha intrapreso lo sciopero della fame e dei medicinali per «sbloccare una situazione di impasse che dura da tre anni e mi si impedisce di vedere riconosciuto quello che è un mio diritto: che lo Stato acquisisca i miei immobili come la legge prevede in situazioni analoghe alla mia».

Era anche ieri mattina al Palazzo di Giustizia al Cedir, davanti alla “Torre 3” (senza scorta ma con due poliziotti della Digos a vigilare), il testimone di giustizia Filippo Barreca (classe 1977) anche lui di Pellaro come cugino-omonimo collaboratore di giustizia.

Barreca di giorno va avanti e indietro nel piazzale Cedir, la notte si chiude nella sua macchina parcheggiata a pochi metri dal posto di vigilanza fisso presidiato dall’Esercito (in piena “zona rossa”) per riposare qualche ora.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook