Sabato, 20 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo
PRONTI A MANIFESTARE

Psichiatria a Reggio, s'insediano i tavoli tecnici ma permane lo stato di agitazione degli operatori

di

I tavoli tecnici sono insediati e questa è l'unica buona notizia. Lo stato di agitazione degli operatori delle strutture psichiatriche, a Reggio, permane. L'incontro di ieri con i vertici dell'Asp, ha deluso le aspettative rispetto ai percorsi che devono portare all'accreditamento, allo sblocco dei ricoveri fermi da tre anni e alla regolarizzazione dei pagamenti, gli ultimi risalgono al mese di dicembre.

Le rassicurazioni sull'impegno di spesa non hanno trovato riscontri concreti. «Nonostante ci sia un decreto sottoscritto dall'allora commissario Massimo Scura, ancora si attende il disco verde del generale Cotticelli. Ci hanno detto che entro mercoledì dovrebbe essere formalizzato» dicono con amarezza i rappresentanti del Coolap, il coordinamento dei circa 100 operatori del settore e del sindacato Usb.

Tante volte hanno ascoltato promesse e rassicurazioni. «Si sono insediati due tavoli tecnici; uno che dovrà valutare l'appropriattezza dei ricoveri e l'altro invece si occuperà delle parti sociali. Ma non hanno coinvolto ne noi, ne i direttori delle strutture, praticamente restano fuori le persone che si occupano del servizio».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook