Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'INDAGINE

Fatture indebite pagate dall'Asp di Reggio, pugno duro dei commissari

di

Uno stacco netto rispetto al passato. Un chiaro segnale di legalità necessario in un'azienda sanitaria, quella di Reggio, sciolta per condizionamenti della criminalità organizzata.

La commissione straordinaria ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento penale scaturito dall'ultima inchiesta della guardia di finanza e che avrebbe portato alla luce un meccanismo fraudolento di pagamenti non dovuti a una struttura accreditata di Siderno.

Ammonterebbe a oltre 4 milioni di euro la cifra che un noto studio radiologico convenzionato si sarebbe fatto indebitamente liquidare dall'Asp.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Reggio della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook