Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
L'OPERAZIONE

Funghi allucinogeni per i clienti della pasticceria, ai domiciliari due fratelli di Reggio

Non solo pacchetti di marijuana da vendere sottobanco, a Reggio due fratelli (di 31 e 29 anni) avevano ampliato il ventaglio dell'offerta di stupefacenti per i clienti affezionati che bazzicavano anche nella pasticceria di famiglia. Da tempo si dedicavano alla produzione di funghetti allucinogeni, droghe sintetiche, pillole e pasticche. E gli smart drugs.

Un vorticoso scoperto ieri con l'operazione “Smetto quando voglio” dai “Baschi verdi” del Gruppo Reggio della Guardia di Finanza che hanno intercettato un laboratorio artigianale, e con annesso deposito. I due fratelli sono finiti ai domiciliari, mentre un'altra coppia (loro familiari) risponderà a piede libero per reati paralleli.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook