Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Arghillà, il polo sanitario di prossimità riaccende la speranza a Reggio
INAUGURAZIONE

Arghillà, il polo sanitario di prossimità riaccende la speranza a Reggio

di
Con la benedizione dell’arcivescovo Fiorini Morosini la struttura apre i battenti
arghillà reggio, inaugurazione, polo sanitario di prossimità, Carmelo Caserta, Giuseppe Fiorini Morosini, Reggio, Cronaca
Il direttore del Polo Sanitario di Prossimità di Reggio, Carmelo Caserta, e l’arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini

Il sogno del dottore Carmelo Caserta era di aprire per Natale. Ma c’è da scommetterci che – considerando le mille incognite legate all’annus horribilis appena trascorso – tutti gli attori intervenuti a settembre all’atto della presentazione del costituendo Polo Sanitario di Prossimità sarebbero stati pronti a metterci una firma per avere solo un mese aggiuntivo di lavori. Ieri, con la benedizione dell’arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini, il polo ha aperto i battenti ad Arghillà, il secondo dopo l’avviatissimo “Ace, ambulatorio di medicina solidale” di Pellaro. Se si vuole capire realmente cosa vuol dire fare rete bisogna salire fino alla “piazzetta” di Arghillà ed entrare nei locali oggi puliti e accoglienti della struttura dove saranno erogate prestazioni sanitarie che vanno dalla diabetologia alla chirurgia, dalla dietistica all’ematologia e tante altre ancora. Il polo di prossimità costituisce un modello di una nuova sanità che si propone nei luoghi di marginalità sociale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook