Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio Calabria, i creditori chiudono le porte all’Asp
IL DISAGIO

Reggio Calabria, i creditori chiudono le porte all’Asp

di
Meno di cento tra ditte, professionisti e fornitori rispondono all’appello al dialogo per abbattere il contenzioso. La procedura andrà comunque avanti e si procederà con i primi pagamenti

Ancora è tutto provvisorio, ma dai primi dati sembra che i creditori dell’Azienda sanitaria provinciale non abbiano intenzione di avviare un dialogo con l’ente. Anzi la prima indicazione è quella di una chiusura quasi totale. Lo si evince dall’esito della procedura di ascolto lanciata dall’Asp, guidata dal commissario straordinario Gianluigi Scaffidi, che nelle scorse settimane aveva avviato un nuovo tentativo per mettere ordine nei conti e per cercare di capire quanto è effettivo il buco del contenzioso dell’Ente. Dopo le prime verifiche sui dati sono circa sessanta le istanze pervenute alla direzione generale e altre 20 sono in esame da parte dei competenti uffici.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook