Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid a Reggio, l’allarme di Macheda: "Non vaccinarsi è stupido"
LA TESTIMONIANZA

Covid a Reggio, l’allarme di Macheda: "Non vaccinarsi è stupido"

di
Difficile per i contagiati uscire vivi dalla Terapia intensiva
covid, Grande Ospedale Metropolitano, reggio calabria, rianimazione, Sebastiano Macheda, Reggio, Cronaca
Il primario della divisione Rianimazione del Gom di Reggio, Sebastiano Macheda

«Ormai, purtroppo, chi entra in Rianimazione covid, ha davvero poche possibilità di farcela». Esordisce così, senza mezzi termini, il primario Nuccio Macheda, dopo i decessi avvenuti nel suo reparto, che è una delle eccellenze della sanità reggina e calabrese. Poche volte, se non forse la prima in assoluto da quando il coronavirus si è affacciato nelle nostre vite, ci è capitato di vedere il primario della Rianimazione​ così sconfortato.​ «Stiamo provando tutti un senso di dolore;​ un fallimento personale e professionale, sapendo di non avere in questo momento dell’epidemia strumenti a nostra disposizione», ripete Macheda,​ riguardando i dati delle cartelle cliniche​ e non trovando né conforto né schiarite. Ammette: «Non era così nella prima fase. Una percentuale discreta di nostri pazienti, certamente tra le più altre di Italia, è​ stata in grado di​ superare i giorni più acuti dell’infezione per continuare la guarigione in altri reparti più leggeri. Ogni uscita dalla Terapia Intensiva diventava – ricorda il primario –, un inno alla speranza per un paese intero che affrontava la stessa prova di vita». Oggi, invece, tutto è diverso.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook