Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In Calabria, da settembre in pensione 1.813 docenti e Ata
SCUOLA

In Calabria, da settembre in pensione 1.813 docenti e Ata

Filtrano i numeri che raccontano i prossimi addii ad aule, segreterie e laboratori nelle cinque province calabresi

Numeri e pensioni. Filtrano dal ministero le cifre relative ai docenti e al personale Ata che dal primo settembre lasceranno il lavoro per quiescenza, avendo raggiunto l’età anagrafica o contributiva necessarie. Donne e uomini che tra classi e segreterie, corridoi e laboratori, hanno trascorso una vita non solo professionale.
Docenti Per quanto riguarda i professori, si tratta complessivamente di 1.348 cessazioni dall’anno anno scolastico che verrà. Così organizzate: 185 nella scuola dell’Infanzia, 401 alla Primaria, 300 nella scuola Secondaria di primo grado e 462 nella Secondaria di secondo grado. Quote distribuite in maniera uniforme nelle cinque province, ma con Cosenza a fare la parte del leone.
Personale Ata Numeri decisamente più bassi ma distribuzione geografica simile per quanto riguarda il personale Amministrativo tecnico e ausiliario (Ata) Dal primo settembre saranno effettive 465 pensionamenti, così organizzati tra le varie categorie che compongono l’universo degli Ata: 65 Assistenti amministrativi, 31 Assistenti tecnici, 1 Collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria, 353 Collaboratoti scolastici, nessun Infermiere né Guardarobiere, 1 della categoria Cuoco, 14 della categoria Dm.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook