Mercoledì, 29 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Al Gom di Reggio Calabria salvato un vibonese con infarto e cuore rotto
ALTA CHIRURGIA

Al Gom di Reggio Calabria salvato un vibonese con infarto e cuore rotto

Eccezionale intervento chirurgico in Ecmo. Il paziente era stato trasportato da Tropea

Una storia a lieto fine di buona sanità. È stato dimesso nelle scorse settimane dalla Cardiochirurgia del Gom un paziente di 40 anni. L’uomo era arrivato al presidio sanitario di Tropea in gravi condizioni e sottoposto ad accertamenti, dai quali è emersa la diagnosi di infarto miocardico nonché rottura del setto interventricolare, quindi era stato trasferito d’urgenza in eliambulanza al Gom. Qui si è proceduto all’esecuzione della diagnostica cardiologica specifica e della coronarografia, che hanno confermato la rottura post-infartuale del setto interventricolare, l’occlusione completa della coronaria destra e la stenosi critica delle altre coronarie. Il paziente è stato sottoposto, in emergenza, ad un intervento chirurgico di bypass coronarico ed esclusione del difetto tra i due ventricoli secondo la tecnica di David. La grave disfunzione del ventricolo destro dopo l’infarto ha impedito lo svezzamento dalla circolazione extracorporea richiedendo l’utilizzo dell’ECMO veno-arterioso dal quale il paziente è stato staccato dopo 5 giorni. Il paziente è stato dimesso dopo 37 giorni di degenza in buone condizioni. L’eccezionalità di questo caso sta nel fatto che la rottura del cuore, quando associata all’infarto destro è gravata da un’altissima quanto improvvisa mortalità. È l’associazione tra l’impianto dell’ECMO e la particolare complessità dell’intervento chirurgico secondo la tecnica di David che consiste nell’esclusione del difetto cardiaco attraverso la creazione di una parete “accessoria” tra i due ventricoli del cuore utilizzando una “toppa” di pericardio eterologo suturata nel ventricolo sinistro.
La direzione strategica del Gom esprime viva soddisfazione per quanto realizzato dal “Centro Cuore” a conferma oramai che l’Ospedale reggino è in grado di dare risposte concrete per il trattamento delle patologie cardiovascolari anche di quelle più complesse.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook