Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, la città può riabbracciare la Patrona. IL PROGRAMMA
L'ATTESA

Reggio, la città può riabbracciare la Patrona. IL PROGRAMMA

Con la veglia di stasera prendono il via le celebrazioni per Maria Madre della Consolazione. Quest’anno ricorre anche il terzo centenario dell’Incoronazione del 15 settembre 1722
Reggio, Cronaca
La processione per le vie di Reggio

Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, la città “riabbraccia” la sua Patrona. Tornano finalmente le processioni della Madonna della Consolazione, avvocata del popolo reggino, sulla Vara appena restaurata. Domani il primo, atteso, appuntamento: come da antichissima tradizione, la processione di discesa del quadro dall’Eremo alla Basilica Cattedrale si svolgerà il secondo sabato di settembre. Il martedì successivo sarà il giorno dedicato alla solennità di Maria Madre della Consolazione: al mattino, al Duomo, sarà celebrata la solenne liturgia pontificale; nel pomeriggio, invece, si svolgerà la consueta processione per le vie del centro cittadino. Quest’anno le celebrazioni del martedì saranno arricchite dalla commemorazione dell’incoronazione del 15 settembre 1722, che avverrà sul sagrato della Cattedrale prima dell’inizio della processione.

Si comincia oggi

Nel dettaglio, il programma dei festeggiamenti mariani proposti dall’Arcidiocesi prevede oggi, alle 21.30, presso la Basilica dell’Eremo, la consueta veglia mariana presieduta dall’arcivescovo Fortunato Morrone. Il giorno della discesa Dopo una notte di veglia e preghiera, alle 6.30 di domani l’arcivescovo emerito di Cosenza-Bisignano, mons. Salvatore Nunnari, presiederà l’eucaristia. Alle 8 inizierà la discesa del quadro verso piazza della Consegna. Qui, alle 9.30, la venerata effigie sarà consegnata dai padri cappuccini all’arcivescovo di Reggio-Bova che la custodirà fino alla prima domenica dopo la festa della Presentazione della Beata Vergine Maria al Tempio, giorno in cui il quadro tornerà all’Eremo (quest’anno domenica 27 novembre). Dopo la consegna dell’icona, la processione proseguirà come di consueto lungo il corso Garibaldi e l’arrivo in Cattedrale è previsto per le 11.30 circa. In Duomo, nel pomeriggio di domani saranno celebrate due messe, alle 17 si svolgerà il pellegrinaggio mariano dell’Unitalsi e alle 19 presiederà l’eucaristia l’arcivescovo emerito di Reggio-Bova, mons. Giuseppe Fiorini Morosini.

Gli eventi civili: i concerti di Tiromancino e Malika Ayane

Il Comitato feste mariane, presieduto dal sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, ha messo a punto gli ultimi aspetti organizzativi in vista dell’imminente inizio delle celebrazioni civili e religiose. Raccomandati comportamenti di buon senso, come indossare la mascherina in ambienti chiusi o particolarmente affollati, si è dato quindi il via libera a una serie di eventi, a partire dai concerti - finanziati dalla Città Metropolitana - dei Tiromancino a piazza del Popolo (domani alle 21.30) e di Malika Ayane a piazza Indipendenza (martedì sempre alle 21.30), per l’apertura e la chiusura delle feste, così come il classico spettacolo dei fuochi pirotecnici a largo del lungomare.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook