Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Riapertura della discarica di Melicuccà. Sabato un sit-in di protesta a Palmi
AMBIENTE

Riapertura della discarica di Melicuccà. Sabato un sit-in di protesta a Palmi

di
Palmi, il Comitato spontaneo chiama a raccolta i cittadini. «I danni da contaminazione sarebbero gravissimi»

Uniti per dire “No” alla discarica. Si alza il livello di protesta, con la cittadinanza palmese pronta a scendere in piazza per ribadire la propria contrarietà alla riapertura della discarica La “Zingara” di Melicuccà e, con essa, ai rischi che tale decisione potrebbe causare alla salubrità delle acque della sorgente Vina, che serve un territorio di oltre 30 mila residenti tra Palmi, Sant’Anna di Seminara e Bagnara.
Nella mattinata di sabato prossimo la città di Palmi si prepara a diventare l’ombelico del mondo della protesta con un sit in di protesta che è stato convocato per le 10 nello spiazzo del Monumento dedicato al musicista Francesco Cilea.
Il Comitato civico spontaneo “No Discarica-Sì acqua pulita” ha deciso di tenere alta l’attenzione sul tema chiamando a raccolta non solo i cittadini di Palmi, ma quelli dell’intero territorio interessato dalla presenza della discarica che la Città Metropolitana ha deciso di bonificare e riaprire per conferire i rifiuti del capoluogo.
«Terremo – spiegano i promotori – un sit-in di protesta per dire un secco “No” alla apertura della nuova discarica in località “La Zingara” del comune di Melicuccà; per chiedere che venga effettuata immediatamente la bonifica della adiacente vecchia discarica, che ha già provocato inquinamento! Per dire “Sì” all’acqua pulita».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud- Reggio 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook