Sabato, 20 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo
L'ACCORDO

I fari dell'Antitrust sul porto di Gioia Tauro

gioia tauro, porto gioia tauro, reggio calabria, Reggio, Calabria, Economia
Il porto di Gioia Tauro

La svolta storica dei giorni scorsi, che ha visto l'acquisizione del controllo di Mct da parte di Msc per la gestione del porto di Gioia Tauro, è ufficialmente sotto i fari dell'Antitrust. E non poteva essere diversamente, perché l'operazione economica è molto rilevante e quindi non ci possono essere ombre. Per questo l'Agcm ha pubblicato l'avviso al mercato sull'acquisizione da parte di Terminal Investment Limited S.à.r.l. del controllo esclusivo di CSM Italia-Gate spa.

«L'avviso - si legge sul sito internet - è volto a sollecitare eventuali osservazioni di terzi interessati che hanno la possibilità di presentare eventuali osservazioni all'Autorità entro cinque giorni lavorativi dalla data dell'avviso».

L'Autorità, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, valuta la complessità dell'operazione ai fini di una eventuale concentrazione societaria che possa violare la disciplina della libera concorrenza.

Secondo quanto ha stabilito la stessa Authority «le soglie di fatturato che rendono obbligatoria la comunicazione di una concentrazione sono state aggiornate il 25 marzo 2019 e ammontano a 498 milioni di euro per il fatturato realizzato nel territorio italiano dall'insieme delle imprese interessate e 30 milioni di euro per il fatturato totale realizzato individualmente a livello nazionale da almeno due delle imprese interessate».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook