Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
COMUNE

Strade piene di buche e dissesto, Reggio chiede 5 milioni al Viminale

di

Sono stati chiesti 5 milioni di euro, il massimo consentito. Il Comune di Reggio Calabria, al fotofinish, ha redatto sei progetti - o meglio, studi di fattibilità - per strade e dissesto idrogeologico, inviando il tutto al ministero dell'Interno che deve dividere un “tesoretto” di 400 milioni assegnati nel 2020 fra i Comuni che non hanno ricevuto altri finanziamenti.

Sono somme messe in bilancio dal Viminale con la legge di stabilità del 2018 e il termine per chiedere i finanziamenti scadeva oggi. La giunta municipale, presieduta da Giuseppe Falcomatà, ha accelerato: ha integrato il piano delle opere pubbliche e ha approvato sei progetti.

Tra gli altri: messa in sicurezza di via Monti a Catona (700mila euro); messa in sicurezza delle strade, compresi i canali e le caditoie di deflusso delle acque meteoriche nella zona Nord della città (950mila euro); ripristino e consolidamento della rete stradale e regimentazione idraulica a Concessa - frazione di Catona (500mila euro); messa in sicurezza delle strade ricadenti nella zona Sud della città (950mila).

Sulla Gazzetta del Sud in edicola tutti i dettagli sui progetti presentati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook