Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Tutela della salute mentale, tavolo di confronto alla Città metropolitana di Reggio
SOCIALE

Tutela della salute mentale, tavolo di confronto alla Città metropolitana di Reggio

Il Sindaco f.f. Versace e l’assessora comunale Palmenta hanno riavviato il percorso per l’istituzione della Consulta metropolitana di settore, presenti la presidente della Consulta comunale Città metropolitana, Emilia Condarelli e la consigliera nazionale dell’associazione Unasam, Immacolata Cassalia

Riavviare il confronto sul tema della salute mentale e delle problematiche legate alla rete di assistenza sul territorio. È stato questo il tema dell'incontro che si è tenuto oggi a Palazzo “Corrado Alvaro” tra il Sindaco metropolitano f.f. Carmelo Versace, insieme all’assessora comunale, Giuggi Palmenta, e la presidente della Consulta comunale Città metropolitana, Emilia Condarelli e la consigliera nazionale dell’associazione Unasam con delega per la regione Calabria e presidente dell’associazione “Insieme per la disabilità”, Immacolata Cassalia.

“Un percorso – hanno ricordato Versace e Palmenta – già partito nel corso della precedente legislatura grazie alla sensibilità del Sindaco Giuseppe Falcomatà e che oggi deve trovare nuovo slancio. Oggi abbiamo fissato un nuovo punto di partenza con l’obiettivo di sempre, quello sul quale stiamo attivamente lavorando in stretta sinergia con la Consulta e le associazioni, ovvero l’istituzione di una Consulta metropolitana per la tutela della salute mentale, quale organismo in grado di garantire le istanze e i bisogni delle fasce più fragili della popolazione, contrastando l’emarginazione sociale e vigilando sul rispetto dei diritti”.

“E’ stato un incontro molto proficuo – ha commentato a margine della riunione la presidente Cassalia - che ci ha consentito di riprendere un discorso che era stato interrotto a causa dell’emergenza Covid. Era fondamentale riallacciare i nodi del percorso avviato per la strutturazione della Consulta metropolitana, un organismo che darà voce alle persone con bisogni e fragilità mentali. Un tema delicatissimo e di stringente attualità specialmente in questo periodo in cui, proprio a causa della grave emergenza pandemica, sono emerse tantissime criticità sul territorio, in particolare a carico di bambini e anziani con patologie e manifestazioni comportamentali molto gravi. È necessaria, dunque, una risposta forte e autorevole delle istituzioni del territorio che consenta alla rete delle associazioni e agli operatori di programmare una presa in carico dei soggetti che esprimono queste problematiche”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche da Condarelli, “per il focus avviato con il Sindaco Carmelo Versace e l’assessore Giuggi Palmenta sul tema della salute mentale, un ambito sul quale c’è tantissimo da fare e su cui abbiamo avviato un percorso che potrebbe fare da apripista in Calabria, affermandosi come metodo di lavoro di riferimento per tutto il settore, ovvero la realizzazione di una Consulta metropolitana. Siamo molto soddisfatti della ripartenza di questo cammino e del dialogo che oggi abbiamo sviluppato con la Città metropolitana”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook