Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Reggina è pronta a rialzarsi contro la “bestia nera” Sottil
SERIE B

La Reggina è pronta a rialzarsi contro la “bestia nera” Sottil

di
Oggi rifinitura e partenza alla volta di Ascoli per la quintultima di campionato

La Reggina verso Ascoli, quint’ultimo appuntamento stagionale. Oggi rifinitura e partenza per le Marche dove, ad attendere gli amaranto, ci saranno i bianconeri “pizzicati” nell’orgoglio (ma non nella classifica) dal ko subito a Monza, che comunque non ha minato le solide speranze playoff degli uomini di Sottil. La squadra dello Stretto si approccia alla gara del “Cino e Lillo De Luca” con poche velleità di classifica, se non quella prioritaria di mettere ancora punti in cascina e blindare una salvezza che, matematicamente, è solo rimandata dalla penalizzazione in procinto di giungere. La stessa aritmetica non condanna gli amaranto dalla corsa playoff, ma ci vorrebbe un miracolo o qualcosa di simile. A Roberto Stellone il compito di infondere nel gruppo le giuste motivazioni per affrontare queste ultime cinque in calendario (Lecce e Como al “Granillo”, Ascoli, Alessandria e Brescia in trasferta), con l’intento di migliorare la posizione della scorsa annata e gettare un paio di pilastri per la nuova stagione.

L’allenatore romano approfittando della tranquilla posizione di classifica potrebbe riservare altre sorprese in questi ultimi confronti, offrendo spazio ad ulteriori giovani in rosa (come Franco ed Ejjaki, attualmente gli unici non impiegati con il terzo portiere Aglietti), e dando a Denis, in scadenza di contratto, maggiore minutaggio e la possibilità di trovare il primo gol in campionato: nella sua lunga carriera da bomber, questa è la prima volta che il centravanti argentino non ha ancora segnato in una stagione. Ad Ascoli mancherà Di Chiara, squalificato, per il suo posto di mancino nel trio difensivo, il ballottaggio è tra Stavropoulos e Amione, che potrebbe scalare a sinistra, lasciando spazio ad Aya al centro. Viaggiano verso un ritorno tra i titolari anche Hetemaj e Giraudo, rimasti a riposo nell’ultima sconfitta col Benevento. Il passato dei due tecnici. Andrea Sottil, tecnico dei piceni, è uno dei personaggi della partita: autentica “bestia nera” della Reggina, imbattuto nei dieci precedenti contro gli amaranto. Sei vittorie e quattro pareggi, l’allenatore piemontese ha sempre “punito” i calabresi, in casa ed in trasferta. Con Roberto Stellone sarà una sfida nostalgica: militarono insieme, da calciatori, nella Reggina 2003-2004 in Serie A. L’allenatore degli amaranto, inoltre, cerca una rivincita personale con i marchigiani: venne infatti esonerato durante il lockdown, a marzo 2020, dopo sole cinque panchine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook