Sabato, 20 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo

Controlli del territorio, due arresti a Marina di Gioiosa Jonica e San Luca

Un arresto per tentato furto e uno per violazione dell'obbligo di dimora sono stati effettuati dai carabinieri nel corso di un'operazione di controllo nel territorio della Locride.

I carabinieri di Roccella Jonica hanno arrestato Cosimo Berlingeri, 53enne di Marina di Gioiosa Jonica, per tentato furto in concorso. L’uomo è stato sorpreso dai militari dell’Arma mentre cercava di asportare del materiale ferroso dall’isola ecologica del Comune di Caulonia, assieme ad altri due soggetti in corso di identificazione.

I carabinieri della Stazione di San Luca hanno arrestato Andrea Cara, 24enne del posto, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Locri. Il provvedimento restrittivo è scaturito a seguito dalla violazione dell’obbligo di dimora imposto nei suoi confronti.

Ad Antonimina denunciato R.G., 53enne del posto, per furto di acqua. Nel corso di un controllo i militari hanno accertato la manomissione dell’impianto idrico dell’abitazione al fine di eludere i reali consumi di acqua. Ad Ardore denunciato per guida senza patente, mai conseguita, B.G., 25enne del posto, e V.G., 17enne di Bovalino, entrambi sorpresi alla guida di un’autovettura nel corso di un controllo alla circolazione stradale. V.G., in particolare, è stato segnalato alla Prefettura di Reggio Calabria anche per uso di sostanze stupefacenti: nel corso del controllo, i militari dell’Arma hanno rivenuto all’interno dell’auto due involucri contenenti della marijuana.

Inoltre, i carabinieri, con i colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria, in contrada Razzelle a Sant’Ilario dello Jonio, hanno rivenuto un fucile sovrapposto calibro 12 con matricola abrasa ed alcune munizioni. L’arma era stata nascosta all’interno di un tubo in plastica occultato tra la fitta vegetazione. A Bovalino, durante un rastrellamento sul lungomare, rivenuto un involucro contenente circa 100 grammi di cocaina, occultati sotto una panchina abbandonata.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook