Martedì, 02 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Opere umanitarie, un reggino in Terra Santa premiato “uomo dell’anno"

Opere umanitarie, un reggino in Terra Santa premiato “uomo dell’anno"

di

«Un’onorificenza per tutti i calabresi che quotidianamente fanno emergere il bello della nostra terra», «Da anni impiega tutte le sue forze attraverso l’Istituto Nazionale Azzurro – nel ruolo di presidente – in Terra Santa con opere umanitarie in campo medico e non solo, cercando di alleviare sofferenze a chi per condizioni economiche e sociali ancora oggi non riesce a permettersi cure mediche basilari».

Sta tutto nelle motivazioni lette dal ministro della cultura Ahmad Mjdalni il senso del riconoscimento consegnato a Ramallah a Lorenzo Festicini, reggino di 31 anni, designato “uomo dell’anno della Palestina” per la categoria Italia.

Noto con l’acronimo Ina, l’Istituto è un’associazione umanitaria operante in territorio nazionale ed internazionale, che persegue finalità culturali, di ricerca e di solidarietà favorendo ed incentivando, in ogni modo, il dialogo e lo scambio interculturale ed interreligioso tra i popoli. In questo contesto sono state promosse più missioni in Terra Santa, che hanno coinvolto di recente anche i camici bianchi del Grande ospedale metropolitano, pronti a trasferire umanità, professionalità e competenza in campo medico ed a veicolare gli ideali di pace e amore.

«Quando ho ricevuto la lettera con cui mi veniva comunicata la mia nomina a uomo dell’anno – racconta Festicini – sono rimasto senza parole; un’emozione indescrivibile. Questa onorificenza non è stata assegnata solo a me, ma a tutti gli italiani e soprattutto calabresi che quotidianamente con estremo sacrificio lottano e lavorano per far emergere il bello della nostra terra».

D’altra parte, è proprio questa la “mission” dell’Istituto: offrire a chi ne ha bisogno, in maniera completamente gratuita, la sua equipe medica formata da professionisti altamente specializzati. Un rapporto, quello con la Terra Santa, suggellato di recente dalla visita a Reggio di Omar Faqih, incaricato d’affari dell’Ambasciata di Palestina in Italia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook