Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Meravigliosa Enza Petrilli. Due ori vinti a Nottingham

Meravigliosa Enza Petrilli. Due ori vinti a Nottingham

di

Una fantastica Enza Petrilli si è resa protagonista di un’ulteriore, memorabile impresa in campo internazionale e in occasione della recente European Para-Archery Cup di Nottingham (Gran Bretagna) si è aggiudicata due medaglie d’oro, contribuendo al primo posto assoluto che l’Italia ha raggiunto nel medagliere per nazioni (5 ori, 3 argenti e 1 bronzo). L’argento paralimpico di Tokyo, nell’evento ospitato nella patria di Robin Hood, è salita sul gradino più alto del podio nella specialità del “ricurvo”, dopo avere sconfitto nella finalissima la polacca Milena Olszewska, con il risultato di 7-3.

L’arciera di Taurianova, aggiudicandosi i primi due set (28-26 e 26-18) ha saputo porre una seria ipoteca ai fini dell’affermazione, pur di fronte all’agguerrita reazione della polacca che è stata capace di rimettersi in carreggiata nei successivi, due parziali (26-26 e 24-23). Tuttavia, Enza Petrilli è stata molto brava nel riprendere in mano le redini della sfida, mettendo a tacere le velleità dell’avversaria e con un eloquente 29-22 ha chiuso trionfalmente l’ultima “volée”, firmando l’ennesimo trionfo continentale, arricchendo il suo brillante “palmares” e confermando l’eccellente preparazione tecnica, atletica e mentale. La seconda medaglia d’oro, Enza Petrilli l’ha vinta nel “mixed” dove ha gareggiato in coppia con l’azzurro Stefano Travisani. Il “duetto” italiano ha sconfitto i polacchi Olszewska-Ciszek per 5-1, dopo essersi aggiudicati il primo (31-29) e il terzo (32-31) set e pareggiato (35-35), il secondo. Gli altri azzurri che hanno vinto l’oro sono stati: Maria Andrea Virgilio (oro), Asia Pellizzari (oro)e il mixed Pellizzari-Tonon. Con questa trasferta si è conclusa la stagione internazionale della nazionale paralimpica, con la splendida campionessa della Piana che si è confermata ai vertici mondiali e che, proseguendo su questi “standard”, può guardare con la massima fiducia ai Giochi di Parigi 2024.

La Petrilli: "L'emozione vera è quando senti l'Inno d'Italia risuonare nell'aria"

"Perché alla fine - ha scritto sui social l'arciera di Taurianova - nelle competizioni importanti non conta chi hai davanti e quanti punti riesci a fare ma conta il tuo massimo impegno, conta il riuscire a mantenere la lucidità che serve, e soprattutto non conta quante medaglie porti a casa, l'emozione vera è quando senti L'INNO D'ITALIA risuonare nell'aria perché TU hai dato il meglio!!! Non c'è emozione più bella di questa! Il 15 di settembre per me è un giorno importante, quest'anno ero molto lontana dal posto in cui avrei voluto essere, però so che non ero sola a tirare le mie frecce".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook