Sabato, 25 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo

Asp di Reggio, Sibilia: un plotone di tecnici per salvare la sanità dalla corruzione - Video

E' iniziato da Reggio il "Preffettour", come lo ha definito lui stesso, del sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia. Primo incontro con il prefetto Michele di Bari, i vertici delle forze dell’ordine e il sindaco Giuseppe Falcomatà. Successivamente il rappresentante del Governo si recherà all’ospedale di Locri dove incontrerà la commissione straordinaria, nominata per l’accesso all’Asp di Reggio Calabria.

Sempre nel pomeriggio è prevista una tappa a Gioiosa Jonica per visitare il bene sequestrato alla 'ndrangheta e assegnato dal Comune alla Diocesi di Locri-Gerace e poi incontrare gli atleti dell’associazione Special Olympics Locride. Domani nuove visite a Vibo e Catanzaro.

Nella tappa reggina, oltre che dello scioglimento dell'Azienda sanitaria provinciale (di cui Sibilia parl nel video), si è discusso anche di lotta alla criminalità organizzata e decreto sicurezza. "Il Governo è il primo alleato delle forze dell'ordine impegnate sul territorio", ha detto Sibilia che ha poi fatto riferimento ad alcune misure già messe in campo, come "la modifica del 416 ter sulle pene per i politici che prendono voti dai mafiosi" e il reddito di cittadinanza "che affranca i giovani dal gioco della criminalità".

A Reggio "sono state finora presentate 1.800 domande - ha detto ancora il sottosegretario - e speriamo possano aumentare".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook