Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Multiservizi, il socio resta “inquinato”
COMUNE

Multiservizi, il socio
resta “inquinato”

multiservizi, Reggio, Archivio
sede multiservizi

«Considerata l’ampiezza e gravità del quadro risultante dagli accertamenti riferiti nella relazione della Prefettura del 3 settembre scorso la domanda cautelare va respinta».
Con questa motivazione il tribunale Amministrativo regionale di Reggio Calabria ha rigettato la domanda di sospensiva dell’interdizione antimafia presenata dal socio privato
della Multiservizi la “Gestione Servizi Territoriali”. Con questo provvedimento giudiziario viene in sostanza salvaguardata la linea della Prefettura che nel luglio scorso aveva emesso il pesante certificato dopo la richiesta del Comune.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook