Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
CALABRIA

Emergenza rifiuti,
impianti a rischio
Veolia impone lo stop

rifiuti, veolia, Reggio, Archivio
veolia

La multinazionale francese Veolia, concessionaria del sistema dei rifiuti nel comprensorio denominato “Calabria Sud”, non ha più soldi per garantire la piena efficienza degli impianti rsu e per questo ha deciso di interrompere le attività da qui a qualche giorno: precisamente il 27. Il mantenimento dei livelli minimi di sicurezza e della tenuta dell’inceneritore di Gioia Tauro e degli impianti di compostaggio degli altri comuni calabresi è a rischio. A dare questa notizia, rimandando a una nota arrivata nella giornata di ieri in tutti i siti di Crotone, Rossano, Gioia Tauro, Siderno e Reggio Calabria, sono stati i rappresentanti sindacali della Cgil Mina Papasidero e della Uil Giuseppe Rizzo al termine di una giornata fitta di incontri a Catanzaro per discutere del problema. Le avvisaglie c’erano tutte: da mesi, da quando cioè la società ha deciso di lasciare l’Italia, si naviga a vista: manca il bando per scegliere il soggetto che gestirà nel futuro gli impianti e ancora è pendente il procedimento fallimentare davanti al tribunale di La Spezia.

 

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook