Lunedì, 08 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Cuzzocrea: l'imperativo è evitare il dissesto
REGGIO

Cuzzocrea: l'imperativo
è evitare il dissesto

comune sciolto per mafia, confindustria, Reggio, Archivio
Palazzo San Giorgio sede del Comune

«Bisogna evitare il dissesto del Comune». Lo ripete come un mantra il presidente della sezione reggina di Confidustria Andrea Cuzzocrea. E anche per questo motivo, la possibilità, sempre più concreta, che venga nominato dal Viminale una sorta di “manager” dotato di poteri speciali per rimettere in sesto i conti del Comune viene salutato con grande sollievo da Confindustria. Dice il presidente Andrea Cuzzocrea: «Spero che questo esperto arrivi al più presto a Palazzo San Giorgio. Perché non si tratta  solo di un fatto positivo, ma direi che è addirittura necessario, dal momento che  la relazione che ha portato allo scioglimento del Comune ha messo sul banco degli imputati tanto la politica, quanto la burocrazia comunale. E sarebbe un controsenso se, dopo aver “congelato” la vita democratica cittadina, restasse impunita quella parte dell’apparato amministrativo che ha contribuito a portare Reggio nel baratro».
 La lotta alla “malaburocrazia” è stato da sempre un cavallo di battaglia dell’ingegnere Cuzzocrea. «Fin dall’inizio della nostra esperienza al vertice di Confindustria – rammenta –, abbiamo evidenziato le responsabilità della “malaburocrazia” che ha procurato danni incalcolabili all’economia reggina. Naturalmente, il nostro auspicio è che il “manager” che verrà ad affiancare i tre commissari prefettizi sia una figura prestigiosa, il cui profilo sia contraddistinto soprattutto dal lealismo istituzionale».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook