Mercoledì, 26 Settembre 2018
MELITO P. SALVO

Meccanico schiacciato
dal suo carrattrezzi

carrattrezzi, melito porto salvo, Reggio, Calabria, Archivio

  Travolto e ucciso dal carrattrezzi dal quale era appena sceso o dal quale, la cosa non è esclusa, può essere scivolato dopo essersi sporto dallo sportello, perdendo l’equilibrio. Un guasto improvviso all’impianto frenante del mezzo, o forse una piccola ma fatale disattenzione, sono costati un carissimo prezzo al proprietario di un’autocarrozzeria. Santo Nucera, 69 anni, originario di Melito Porto Salvo, è morto sul colpo. Vano è risultato l’intervento del personale dei mezzi di soccorso. All’arrivo sul posto, i sanitari del servizio “118” non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dello sfortunato meccanico. L’incidente si è verificato intorno alle 16 di ieri a Melito Porto Salvo. Secondo quanto è stato accertato dai carabinieri della locale compagnia, Santo Nucera stava effettuando una manovra col carrattrezzi, che era stato messo in moto per spostare un’autovettura. Nel cortile della propria officina, ubicata in via Orlando, praticamente a ridosso della statale 106, nei pressi della galleria lato Pilati, per cause in corso di accertamento, si è verificata la disgrazia. Probabilmente il titolare della rimessa è sceso dal mezzo per spostare qualcosa o comunque per verificare qualcosa, oppure –come accennato – ha perso l’equilibrio. Toccato terra, ha avuto il tempo di fare solamente qualche piccolo movimento prima di essere investito in pieno dal carrattrezzi. L’allarme è scattato quasi in tempo reale. Allertati telefonicamente da persone che si sono accorte dell’accaduto, sul posto sono giunte le gazzelle dei carabinieri della compagnia, agli ordini del capitano Gennaro Cascone. A supporto dei militari dell’Arma, su disposizione del comandante, tenente Antonio Onofrio Laganà, è intervenuto anche personale del commissariato di Condofuri Marina e del locale comando di polizia municipale, che si è occupato di gestire la viabilità. Assieme alle forze dell’ordine in via Orlando è sopraggiunta anche un’ambulanza del servizio “118” ma, come accennato in precedenza, il personale sanitario di bordo non ha potuto fare nulla, se non constatare la morte dello sfortunato 69enne, che era sposato ed aveva un figlio. La fase dei rilievi medico-legali ha segnato l’avvio delle indagini che gli investigatori stanno svolgendo, cercando di chiarire la dinamica dell’accaduto, mentre la polizia municipale ha provveduto a interdire al transito la bretella che collega via Orlando alla superstrada ionica. La notizia della disgrazia ha provocato sconcerto tra le tantissime persone che conoscevano e stimavano Santo Nucera. Da giovane quest’ultimo aveva vissuto all’estero da emigrato per molti anni. In cerca di fortuna era stato in Canada, dove aveva svolto diversi lavori prima di decidere di rientrare in Italia. Una ventina di anni addietro, nella sua cittadina natale, aveva deciso di aprire un’attività commerciale. La stessa nella quale ieri pomeriggio ha perso la vita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X