Martedì, 18 Settembre 2018
APPALTI SULLA 106

Chiesti 6 anni per il "Tiradritto"

processo bellu lavuru, Reggio, Calabria, Archivio
I lavori sulla 106 al centro del processo Bellu Lavuru 2

 

«Questo è proprio nu bellu lavuru»: così commentarono i familiari rivolgendosi a don Peppe Morabito “u tiradrittu”, il potentissimo patriarca della ’ndrangheta di Africo recluso nelle carceri di Parma. Una frase secca sussurrata come chiosa finale di un discorso inerente appalti pubblici e lavori di ammodernamento della strada Statale Jonica “106”. Una frase che il boss della Locride incamerò, fiutando il business milionario e i fiumi di denaro facile in arrivo, dando il via alle indagini della Direzione distrettuale antimafia, in due distinte tranche (“Bellu lavuru” e “Bellu lavuru 2”) che colpirono al cuore le ’ndrine di Africo, Palizzi e Bova Marina.
Per aver svolto il ruolo di regista nella conquista dei subappalti, per conto dei colossi Anas e Condotte, il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, ha chiesto la condanna a sei anni di reclusione per il mammasantissima reggino. 

«Questo è proprio nu bellu lavuru»: così commentarono i familiari rivolgendosi a don Peppe Morabito “u tiradrittu”, il potentissimo patriarca della ’ndrangheta di Africo recluso nelle carceri di Parma. Una frase secca sussurrata come chiosa finale di un discorso inerente appalti pubblici e lavori di ammodernamento della strada Statale Jonica “106”. Una frase che il boss della Locride incamerò, fiutando il business milionario e i fiumi di denaro facile in arrivo, dando il via alle indagini della Direzione distrettuale antimafia, in due distinte tranche (“Bellu lavuru” e “Bellu lavuru 2”) che colpirono al cuore le ’ndrine di Africo, Palizzi e Bova Marina. Per aver svolto il ruolo di regista nella conquista dei subappalti, per conto dei colossi Anas e Condotte, il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, ha chiesto la condanna a sei anni di reclusione per il mammasantissima reggino. 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook