Sabato, 22 Settembre 2018
REGGIO CALABRIA

Ai domiciliari
ex consigliere e sindaco

zappalà, Reggio, Calabria, Archivio
giustizia

Ha ottenuto gli arresti domiciliari, l'ex consigliere regionale ed ex sindaco di Bagnara Calabra Santi Zappalà, condannato in appello alla pena di due anni e otto mesi per corruzione elettorale. La richiesta di attenuare la misura cautelare è stata chiesta dal difensore di Zappalà, l'avvocato Francesco Albanese. Zappalà era stato arrestato nel dicembre 2010 nell'ambito di un'inchiesta della Dda di Reggio Calabria con l'accusa di avere incontrato Giuseppe Pelle, boss dell'omonima cosca di San Luca, andandolo a trovare nella sua abitazione a Bovalino, per chiedere il suo sostegno in occasione delle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale del 28 e 29 marzo 2010. Zappalà è stato poi condannato, il 15 giugno 2011, dal gup di Reggio a quattro anni di reclusione per corruzione elettorale aggravata dalle modalità mafiose. Il 27 febbraio scorso i giudici della Corte d'appello di Reggio Calabria hanno ridotto la pena a due anni e otto mesi. Nell'aprile dell'anno scorso la Guardia di finanza ed i carabinieri del Ros di Reggio Calabria hanno sequestrato a Zappalà beni per 16 milioni di euro. (ANSA).

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X