Venerdì, 21 Settembre 2018
REGGIO

Imprenditori omertosi,
ma i reati sono prescritti

imprenditori omertosi, Reggio, Calabria, Archivio

 La Corte d’Appello di Reggio ha deciso il non dover- si procedere per prescrizione dei reati nei con- fronti di sette imprenditori reggini (uno deceduto) vittime del racket delle estorsioni che avevano reso falsa testimonianza nel corso del maxi processo “Olimpia 1” nel lontano 1997.

Gli imprenditori avevano subito estorsioni come spiegato in Corte d’Assise dai collaboratori di giustizia. Ma in aula si erano trincerati dietro un assordante silenzio, nonostante l’ammissione degli attentati dinamitardi subito. Un atteggiamento reticente, ed omertoso, che gli era costata una condanna in primo grado nel 2004.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X