Giovedì, 20 Settembre 2018
REGGIO

Ospedale, la Regione
boccia bilancio 2011

ospedali riuniti, Reggio, Calabria, Archivio

Ospedali Riuniti, la Regione ha bocciato il bilancio di esercizio del 2011. Ecco la parte del dispositivo del commissario per il piano di rientro dal debito sanitario: «Si delibera di non approvare il bilancio d'esercizio dell'anno 2011 adottato dal direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria con deliberazione del 20 aprile 2012, n. 486, che presenta una perdita di esercizio pari a 998.318,00». Inoltre si è deciso di «disporre che l'Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria provveda a superare, relazionando entro 30 giorni dalla data di notifica, i rilievi contenuti nel presente provvedimento». Arriva dunque una pesante tegola per l’azienda guidata dal direttore Carmelo Bellinvia. Ma a dire il vero l’atto contabile aveva incassato il “no” dal collegio dei revisori interno: «il Collegio – si legge nel documento – ha ritenuto di esprimere un parere non favorevole al documento contabile esaminato per le seguenti osservazioni: la mancata istituzione del libro inventari, ove vanno annotate le rimanenze di prodotti della farmacia ospedaliera e di materie prime; la perdita di esercizio, seppur contenuta rispetto ai valori patrimoniali non risulta autorizzata dalla Regione Calabria ed incrementa inevitabilmente le perdite pregresse, depauperando ulteriormente il patrimonio aziendale. Non risultano peraltro accantonate nel bilancio preventivo per l'esercizio 2012 somme con il fine esclusivo di copertura di perdite pregresse. Si segnala infine una anomala lievitazione delle sopravvenienze passive ed il Collegio raccomanda una corretta imputazione dei costi di esercizio al fine di evitare le discrasie contabili evidenziate».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook