Martedì, 18 Settembre 2018
REGGIO

L’incompiuta di Mortara
sul tavolo di Panico

Le domande. Molte le questioni aperte cui i Commissari Straordinari devono delle risposte. Due le più impellenti: quali i tempi per completare il Centro agro-alimentare? Quali i tempi per realizzare i lavori delle altre strutture?

La convenzione. Troppi e gravi gli errori compiuti dal Comune (a cominciare dall’occupazione abusiva del terreno di proprietà della Comarc, fatto per cui è stato condannato dal Tribunale) con spreco di ingenti risorse finanziarie e mancati servizi alla città. «Basti pensare – ha evidenziato Costantino – che in 16 anni dalla firma dalla Convenzione stipulata tra Comune e Comarc, non si è riusciti a convocare il Consiglio Comunale per la ratifica».

Il censimentto. «Occorre avviare – ha detto Botta (Filca- Cisl) – un rapido censimento sullo stato di abbandono di quasi tutti i cantieri interessati alle opere del Decreto Reggio e verificare quali lavori possono ripartire, quali accantonare o quali ridimensionare».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook