Martedì, 18 Settembre 2018
CIMINÀ (RC)

Agguato in Aspromonte,
un morto e un ferito

Un agguato in piena regola nel “cuore” dell’Aspromonte e, verosimilmente, firmato dalla criminalità organizzata della zona anche se le indagini dei carabinieri non eludono al momento altre possibili ipotesi investigative. È di una persona uccisa e un’altra ferita in modo, fortunatamente, non grave, il bilancio di un’imboscata compiuta nel primo pomeriggio di ieri da un killer a poca distanza dal villaggio montano di “Moleti” di Ciminà. Ad essere assassinato con un colpo di fucile da caccia calibro 12 caricato a pallettoni è stato un commerciante, titolare di un negozio, di Siderno, Vincenzo Ieraci, di 53 anni, incensurato, raggiunto da alcuni pallettoni al fianco sinistro e deceduto sul colpo. La stessa “rosa” di pallettoni esplosa dal sicario da distanza ravvicinata ha centrato ad un braccio e di striscio al torace, ferendolo in modo non grave, l’amico della vittima, Domenico Ieropoli, 50 anni, anch’egli commerciante incensurato originario di Ciminà ma residente a Siderno, nonché consigliere comunale di maggioranza del piccolo comune di Ciminà. Poco dopo l’agguato compiuto in una zona di montana isolata e posta lungo la strada provinciale che conduce nella zona aspromontana e quindi anche al villaggio “Moleti” di Ciminà, è stato proprio Ieropoli, stando a quanto emerso dalle indagini, a chiedere aiuto ad alcuni passanti e a lanciare l’allarme prima di essere trasferito, per le cure del caso, all’ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” di Polistena.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook