Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
REGGINA

Esonerato Atzori
tocca a Castori

 

Gianluca Atzori non è più
l'allenatore della Reggina. La società, infatti, con un
comunicato diffuso sul proprio sito ha reso noto di ''aver
sollevato Atzori dall'incarico di responsabile tecnico della
prima squadra amaranto''.
   ''Ringraziandolo per l'impegno profuso e la professionalità
dimostrata - prosegue la nota - il Club augura al signor Atzori
le migliori soddisfazioni per il prosieguo della carriera''.
   Atzori paga un avvio stentato della Reggina, quint'ultima in
classifica con 9 punti frutto di due vittorie, tre pareggi e
cinque sconfitte, l'ultima delle quali sabato scorso a Modena.
   Per la successione, anche se al momento non c'è
l'ufficialità, si profila l'ingaggio di Fabrizio Castori, che ha
alle spalle la guida, tra le altre, di Cesena, Ascoli, Varese,
Piacenza, Salernitana.
   Squalificato per due anni in seguito alla rissa scatenatasi
in campo il 20 giugno 2004 nella finale di ritorno dei playoff
di C1 a Lumezzane (gara che poi promosse il suo Cesena in B) e
poi graziato nel gennaio 2006, nel periodo di squalifica ha
allenato la squadra di calcio della comunità di San Patrignano,
destinata al recupero dei tossicodipendenti. (ANSA).

Gianluca Atzori non è più l'allenatore della Reggina. La società, infatti, con un comunicato diffuso sul proprio sito ha reso noto di ''aver sollevato Atzori dall'incarico di responsabile tecnico della prima squadra amaranto''.   ''Ringraziandolo per l'impegno profuso e la professionalità dimostrata - prosegue la nota - il Club augura al signor Atzori le migliori soddisfazioni per il prosieguo della carriera''.   Atzori paga un avvio stentato della Reggina, quint'ultima inclassifica con 9 punti frutto di due vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte, l'ultima delle quali sabato scorso a Modena. 

E' Fabrizio Castori il nuovo allenatore della Reggina. L'annuncio è venuto nel pomeriggio dal presidente della società Pasquale Foti nel corso di un incontro con i giornalisti nel centro sportivo Sant'Agata dove il nuovo tecnico, subito dopo la firma, ha diretto il primo allenamento. "Credo - ha detto Foti - che la Reggina debba ritrovare il suo percorso. Una squadra che ha smarrito il suo sano provincialismo, caratteristica che ti permette di raggiungere dei traguardi. Proprio quello che stanno dimostrando realtà come Lanciano o Avellino che occupano nel campionato di B posizioni di tutto rispetto. Castori è un allenatore un po' sofferto, sicuramente un conoscitore della categoria dove personalmente ho ancora l'obiettivo ed il desiderio di vincere e raggiungere qualche traguardo''. ''Ho portato il saluto alla squadra - ha detto dal canto suo Castori - e ho subito parlato di calcio. Non c'è stato il tempo per colloqui individuali. Di sicuro faccio le cose in cui credo. Sono sereno. Credo che la squadra può far bene. Se sono qui è perché ci credo. Reggio è una piazza prestigiosa. Il mio è un calcio di aggressività e di ritmo". Castori ha anche dedicato un saluto al suo predecessore Gianluca Atzori. "E' doveroso - ha spiegato - per il lavoro che ha fatto. La squadra è preparata bene, ha risorse fisiche ed atletiche. C'è forse da dare fiducia e sicurezza al gruppo, così da recuperare tranquillità". (ANSA)

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook